Blog

images/midiwareblog1.jpg

 

In questa sezione del sito - con aggiornamenti frequenti - troveranno spazio di volta in volta articoli riguardanti approfondimenti, case history, upgrade di driver e/o firmware, così come tutti quei contenuti che non trovano spazio nelle altre sezioni del sito MidiWare.

Townsend Labs aggiorna il software di Sphere

Townsend Labs è orgogliosa di annunciare l’ultimo update di Sphere—il software di Sphere L22 microphone modeling system più premiato nella sua categoria. Disponibile in tutti i principali formati come plug-in nativo oltre che per Universal UAD-2/Apollo ed Avid AAX— come tutti gli upgrade di Sphere, è, ovviamente, gratuito. Accoppiato con il microfono a doppia-capsula Townsend Labs L22, il plug-in Sphere vi darà l’accesso al ricco, autentico suono dei più bei microfoni della storia della registrazione. La brevettata tecnologia ‘Sphere modeling’ riproduce accuratamente il comportamento di una vasta gamma di microfoni, incluse le risposte ai transienti (di attacco), le armoniche, l’effetto di prossimità e la risposta polare multi-dimensionale. Il plug-in di Sphere è cross-platform e non richiede, necessariamente, preamp o interfacce audio dedicate.

La versione 1.5 aggiunge nuove caratteristiche ed opzioni su misura per artisti e produttori. Nuovi modelli sono stati aggiunti alla collezione dei microfoni di Sphere in perenne crescita: quattro microfoni classici, ognuno dei quali ha fatto la storia della registrazione nell’uso per le voci ed il voice-over. Inoltre la Versione 1.5 introduce IsoSphere™, una nuovissima tecnologia brevettata che aiuta a prevenire gli indesiderati effetti di ‘poor room acoustics’ (stanze prive di acustica).

Sphere 1.5, inoltre, introduce una nuova GUI ridisegnata. Un progetto che enfatizza di più le caratteristiche essenziali come la sezione di mic model e che integra perfettamente la nuovissima funzione IsoSphere™ in modo da renderla naturale ed organica.  

Infine, l’update Sphere 1.5 introduce una selezione di nuovi preset creati da famosissimi artisti, produttori ed ingegneri del suono come Chris Baseford, Joe Chiccarelli, Billy Bush e Cassidy Turbin. Aggiunge, inoltre, una serie di go-to setting creati da artisti del voice-over come Brent Allen Hagel e Jordan Reynolds. Questi utilissimi preset sono un punto di partenza ideale per registrare uno strumento specifico e possono servire come ispirazione e, così come l’update stesso, sono disponibili senza costi aggiuntivi. Ecco i nuovi mic model:

  • LD-87 Modern - basato sugli attuali 87 così come escono dalla fabbrica. Prodotto da quasi 35 anni, l’87 è diventato, per il broadcast, uno standard defacto, per il voice-over e molte altre applicazioni. Il  nuovo LD-87 Modern ha un suono leggermente più brillante e più ‘moderno’ di LD-87 Vintage, che si trovava nella collezione Sphere Core sin dall'inizio. Probabilmente, l’87 è il microfono da studio più noto del mondo e rappresenta il gold standard per molti artisti del voice-over, podcaster e broadcaster.

  • LD-37A - basato su un classico microfono valvolare Giapponese del 1950, usato da personaggi del calibro di Frank Sinatra, Nat King Cole ed Hendrix. Rispetto ad altri ‘condensatori’, è rinomato per la sonorità calda e morbida, ottima per domare le sibilanti e le durezze della fascia alta, mantenendo abbastanza ‘aria’ nel registro superiore da non suonare scialbo. La scelta preferita da molti ingegneri per gli overhead ed i tom, ma eccelle anche sulle voci e sulle chitarre elettriche.

  • LD-37P - basato su una meno nota versione FET del microfono valvolare Giapponese 37A, il 37P è leggermente più brillante del 37A. Può essere una scelta eccellente per sorgenti dalla sonorità piatta. Nonostante il 37P sia meno noto del suo predecessore valvolare, lo si trova lo stesso nelle costosissime collezioni microfoniche e nei migliori studi del mondo come i Power Station/Avatar.

  • DN-20 - basato su di un microfono dinamico a diaframma largo ‘industry-standard’ ed usato in applicazioni che vanno dal broadcast, al voice-over, alla ripresa della cassa della batteria. Questo microfono è spesso la scelta sicura per il "parlato" data la sua piacevole presenza un po’ estrema con un certo calo sulle alte che attenua le frequenze sibilanti. Una scelta obbligata per i conduttori ed i DJ delle radio di tutto il mondo. La risposta in frequenza è fatta su misura per registrare la voce, ma molti produttori ed ingegneri lo usano anche per la cassa, l’amp del basso ed i fiati. Il mic ha anche mostrato il suo valore per cantanti come Stevie Wonder, Paul McCartney e Thom Yorke dei Radiohead.

Il plug-in di Sphere versione 1.5 è immediatamente disponibile per tutte e principali piattaforme native (VST, AU, AAX Native), AAX DSP per i sistemi Avid Pro Tools HDX e per le interfacce e gli acceleratori DSP UAD-2 per Universal Audio Apollo/Arrow ai link che seguono. Il microfono Townsend Labs Sphere L22 è naturalmente necessario per registrare ed usare i modelli dei microfoni inseriti nel plug-in di Sphere. In ogni caso, il plug-in stesso è disponibile gratuitamente per chiunque lo desideri e può essere usato per essere valutato.

A questo link è possibile scaricare l’installer per le piattaforme native e per i DSP AAX, mentre a questo link la pagina download del Software UAD v9.13.

Townsend Labs software update

Midiware
  •