Workshop iZotope On Tour 2019

Tre nuovi workshop per il marchio iZotope a Roma, Napoli e Milano con il product specialist Juergen Wirtz    

Dopo il successo del tour di Novembre 2018, tre nuovi workshop a Napoli, Roma e Milano direttamente con il responsabile del marchio americano Juergen Wirtz per esplorare tutte le funzioni del nuovo iZotope Neutron 3 così come il resto della tecnologia avanzata del marchio statunitense.

In pochissimi anni, il mondo della produzione audio software si è evoluto tantissimo. La computer music si è sempre caratterizzata per le innegabili comodità pratiche in fase di produzione e per aver aperto la strada all’innovazione tecnologica, relazionata alle necessità professionali di musicisti e tecnici. Spesso da un computer si cerca di emulare l’attrezzatura hardware vintage, ma c’è anche chi volge lo sguardo al futuro tastando terreni inesplorati per sperimentare nuove soluzioni professionali. Parliamo di iZotope che, ormai da qualche anno, sta lavorando sul concetto di “audio assistito”. Lo scopo di questi workshop è di presentare tutte le soluzioni iZotope per produttori e tecnici che, per scelta o necessità, lavorano spesso su laptop, in the box o fuori dal proprio studio. In particolare ci si concentrerà nel presentare le tecnologie di audio assistito di tutti i prodotti delle famiglie RX, Neutron, Nectar e Ozone, fornendo gli strumenti essenziali ai partecipanti per utilizzarle.

Fin dall’uscita del Track Assistant di Neutron nel 2016, iZotope ha sviluppato le tecnologie di assistenza virtuale per snellire il flusso del lavoro. Tra gli obiettivi principali dell’azienda c’è quello di trovare soluzioni per eliminare tutte le operazioni tecniche lunghe e necessarie, permettendo agli utenti di concentrarsi di più sui contenuti creativi. Le tecnologie Assistive Audio analizzano il materiale per poi sviluppare dei preset “custom”, orientati verso il suono ricercato. È il risultato di anni di algoritmi intelligenti di “digital signal processing” (DSP) uniti alle moderne tecniche di machine learning. Inoltre, altri strumenti innovativi come il Tonal Balance Control e il Visual Mixer permettono di velocizzare il workflow, facilitando il raggiungimento dei risultati. Con iZotope c’è la possibilità di ripensare completamente il proprio approccio al mix in the box.

Le tecnologie di audio assistito portano vantaggi sia ai principianti sia ai professionisti. Per i principianti, si rompono le barriere più dure per l’ingresso nel mondo del mix e del mastering. Può essere anche un’incredibile risorsa didattica, con la quale i produttori in erba possono imparare come effettuare delle scelte consapevoli analizzando quelle dell’assistente virtuale. Per chi è invece più navigato, le tecnologie di audio assistito possono minimizzare i lavori lunghi di “pulizia” o meramente tecnici, in modo che ci si possa concentrare maggiormente sull’aspetto creativo del lavoro e sulla propria firma “sonora”. L’assistive audio non sostituisce il fonico o il produttore ma, appunto, l’assistente dello studio che si occupa della parte più noiosa del lavoro, lasciando a chi mixa una base di partenza dalla quale impostare il lavoro.

Ecco il calendario dei workshop iZotope in dettaglio:

iZotope Workshop Napoli - 24 Giugno ore 16 - Nut Academy - Prenotazione a questo link

iZotope Workshop Roma - 26 Giugno ore 18.30 - Fonderie Sonore - Prenotazione a questo link

iZotope Workshop Milano - 27 Giugno ore 17.30 - Le Park - Prenotazione a questo link

izotopeontour2019.gif

Midiware